I misteriosi versi di una cometa lontana

Riporto questo articolo interessante dal sito ABC Science.

La missione Rosetta ha captato un misterioso segnale proveniente dalla Cometa 67P/Churyumov-Gerasimenko.

5 strumenti di misurazione del Rosetta Plasma Consortium (RPC) misurano l’ambiente al plasma che circonda la cometa.

Il plasma di una cometa è un gas e gli obiettivi di RPC sono molteplici: comprendere le variazioni nell’attività della cometa; studiare l’interazione tra le polveri e i gettiti di vapore della stessa con il vento solare; mappare la struttura dinamica del nucleo della cometa.

Ma, registrando segnali nell’intervallo di frequenze 40-50 millihertz, gli scienziati dell’RPC hanno, con sorpresa, assistito al “canto” della Cometa.

La prima registrazione è avvenuta quando Rosetta era a 100 km dalla cometa, ma le oscillazioni sono continuate mentre le distanze si accorciavano.

Attraverso interazioni con l’ambiente della cometa, il debole campo magnetico di 67P sembra oscillare a basse frequenze.
Per rendere udibile all’orecchio umano questa rara esibizione, gli scienziati hanno aumentato la frequenza delle oscillazioni di 10.000 volte.

Una possibile spiegazione è che sia la ionizzazione di particelle neutrali provenienti dai gettiti della cometa a produrre le suddette oscillazioni.

Per maggiori info: http://blogs.esa.int/rosetta/2014/11/11/the-singing-comet/

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s